mascalciaSe la storiografia sulla Grande Guerra ha detto parole molto incisive sul suo posto nella storia del Novecento, per quanto riguarda la storia locale – memorialistica, epistolari, modalità specifiche di rappresentazione delle memorie di pietra – uno studio è ancora in grande parte da fare. Parte da qui la proposta alle scuole di condividere la ricerca di documentazione cartacea, fotografica, memorialistica e monumentale e collaborare alla creazione della mostra virtuale, la cui preparazione è stata avviata fin dall’a.s. 2013-14. La ricerca comprende la visita a luoghi pubblici, esplorazione di stampa locale, archivi delle istituzioni, ma anche archivi delle famiglie che conservano spesso materiale privato di valore affettivo e morale, ma che ha un valore testimoniale grande. In particolare, sono da utilizzare tracce significative per la loro unicità:

1. Il Centro Militare Veterinario, luogo di allevamento di cavalli e i cani destinati all’impiego da parte dell’Esercito, ma anche sede della scuola e del Museo della Mascalcia Militare, un allestimento museale permanente, ricco di cimeli risalenti anche agli inizi del ‘900.

2. I luoghi dove sono rimaste tracce dell’Opera Nazionale Combattenti, che nell’immediato dopoguerra acquisì la gestione della ex-fattoria lorenese di Alberese e con il trasferimento di una “colonia” di veneti, fu protagonista della bonifica integrale della zona. L’archivio dell’ONC è ad Alberese.

Periodo: Novembre 2014-giugno 2015

Laboratorio creativo

  • Fase 1: Lezioni introduttive per studenti della Scuola secondaria di primo e secondo grado, previo incontro di programmazione con i docenti
  • Fase 2: visite guidate
  • Fase 3: ricerca e raccolta di materiale documentale e  immissione nel sito web  www.storiediguerra.it
  • Fase 3: esperimento di peer education

 Coordinamento: Barbara Solari, Elena Vellati.

 In collaborazione con Centro Militare Veterinario di Grosseto